Venezia FF

Francesco Patierno – Camorra #Venezia75

Play Podcast
6 min. and 32 sec.

Il cinema per raccontare nascita e sviluppo della Camorra.

Play Podcast
6 min. and 32 sec.

PODCAST | Chiara Nicoletti intervista Francesco Patierno, regista del film Camorra.

Per ascoltare questa intervista, clicca su ► sopra la foto

Si intitola Camorra perché per citare il suo regista, Francesco Patierno è “semplice e diretto, dimostra come non si sia voluto giocare sul tema, nemmeno con il sostantivo”. Il film del regista napoletano, presentato a Venezia 75 nella sezione Sconfini, indaga su nascita e sviluppo della Camorra dagli anni ’60 ai ’90 attraverso l’utilizzo di immagini di repertorio e filmati reperiti nelle Teche Rai, così da far parlare i fatti, le persone, le telecamere di sorveglianza che riprendono delitti a sangue freddo e i bambini cresciuti in quell’ambiente che ragionano già forgiati da dinamiche criminali. Un documentario che diventa riflessione lucida e si augura di diventare un modo per risvegliare le coscienze grazie al mezzo pervasivo e persuasivo del cinema.

Camorra: Il film è un ritratto storico e socio-antropologico del capoluogo campano e della criminalità organizzata che lo affligge, frutto di mesi di ricerca tra i tesori delle Teche Rai. I sorprendenti filmati d’epoca, molti dei quali inediti, trovano un legame viscerale con la musica e le canzoni originali scritte da Meg. Camorra scava nell’anima di una città imperscrutabile. I filmati raccontano lo sviluppo del fenomeno camorristico tra gli anni Sessanta e Novanta: dalla subordinazione alla mafia, che nel dopoguerra gestiva in Campania il contrabbando di sigarette, fino all’avvento di Raffaele Cutolo che unifica il potere estorsivo in una sola grande organizzazione militare ed economica.

Per saperne di più, clicca qui.

  • Reporter
    Chiara Nicoletti
  • Guest
    Francesco Patierno
  • Interviewee role
    Regista
  • Film title
    Camorra
  • Festival section
    Sconfini
Now playing:
Featured Posts