ShorTS International Film Festival

Matteo Rovere – Premio Cinema del Presente #ShorTS

Play Podcast
17 min. and 43 sec.

Matteo Rovere riceve il Premio Cinema del Presente allo ShorTS International Film Festival.

Play Podcast
17 min. and 43 sec.

PODCAST | Chiara Nicoletti intervista il regista Matteo Rovere.

Per ascoltare questa intervista, clicca su ► sopra la foto

Riceve il Premio Cinema del Presente al 19° ShorTS International Film Festival di Trieste Matteo Rovere , per la sua attività di regista e produttore, mentre si prepara a uscire nelle sale , si pensa in autunno, con il suo quarto film da regista, Il Primo Re. Cosa significa Cinema Del Presente e come sarà quello del futuro? Matteo Rovere su FRED racconta la sua attività di produttore, parallela a quella di regista e descrive i suoi timori e speranze per un cambiamento definitivo nel cinema italiano. Per superare la crisi, quella di cui si parla da 60 anni , non servono casi isolati, come quello di Lo Chiamavano Jeeg Robot e dello stesso Veloce Come il Vento diretto da Rovere stesso ma serve un sistema tutto nuovo, una vera e propria ondata di film e di registi coraggiosi.

Matteo Rovere, regista dell’acclamato Veloce come il vento e produttore della fortunata saga Smetto quando voglio, riceverà il Premio Cinema del Presente. Un riconoscimento che conferma ed evidenzia la straordinaria crescita artistica e professionale dell’autore romano, già in concorso a ShorTS nell’edizione 2008 con il corto Homo homini lupus e nel 2009 con il suo lungometraggio d’esordio Un gioco da ragazze. Nell’edizione 2016, inoltre, l’attrice Matilda De Angelis ricevette il Premio Prospettiva per la sua interpretazione di Veloce come il vento. «Uno dei motivi di orgoglio del nostro Festival è di aver saputo individuare, negli anni, i talenti emergenti nel panorama dell’universo Cinema Italiano – dichiara Chiara Valenti Omero, direttrice di ShorTS – Matteo Rovere certamente è tra coloro che più di qualunque altro ha saputo mettere a frutto le propria capacità, non solo di regia, ma riuscendo a spaziare in tutti i campi del “fare cinema”, fino a diventare, non solo per necessità ma anche per passione e propensione all’aiuto nei confronti del cinema indipendente, un produttore di riferimento per il cinema italiano. Per questo motivo non possiamo che assegnare a lui questo premio – conclude – che ha saputo confermare negli anni tutto il talento che già da giovanissimo dimostrava di avere.»

Per saperne di più, clicca qui.

  • Reporter
    Chiara Nicoletti
  • Guest
    Matteo Rovere
  • Interviewee role
    Regista
  • Festival section
    Premio Cinema del Presente
Now playing:
Featured Posts