Venice FF

Antonietta De Lillo, Marina Confalone – Il Signor Rotpeter #Venezia74

Play Podcast
6 min. and 46 sec.

Adattarsi alla società, rinunciare alla libertà ma cercare una via d’uscita

Play Podcast
6 min. and 46 sec.

PODCAST | Chiara Nicoletti intervista Antonietta De Lillo e Marina Confalone,  regista e attrice del film Il Signor Rotpeter.

Per ascoltare questa intervista, clicca su ► sopra la foto

Antonietta De Lillo torna su FRED insieme a Marina Confalone, la protagonista di Il Signor Rotpeter, suo nuovo film ritratto presentato fuori concorso alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia. Antonietta De Lillo aveva lanciato il nuovo progetto di film partecipato L’uomo e la Bestia ed il caso ha voluto che si imbattesse nello spettacolo di Marina Confalone, Una relazione per un’Accademia, racconto di Franz Kafka portato dall’attrice napoletana a teatro e che ripercorre le fasi del passaggio del Signor Rotpeter dal suo stato di scimmia a quello di uomo. Antonietta De Lillo, da questa convergenza e coincidenza di intenti, ha realizzato un ritratto amaro e colorato del percorso di rinuncia di un individuo per adattarsi alla società. Rinunciare alla pura libertà dell’essere animale per diventare essere umano ma al contempo ritrovarsi a cercare una via d’uscita per sopravvivere a se stesso.

Il Signor Rotpeter: Sulle pagine di una rivista, nel 1917, appare un racconto firmato da Franz Kafka. Il racconto, Una relazione per un’Accademia, è una lezione universitaria tenuta dal Signor Rotpeter, una scimmia diventata uomo, nella quale si ripercorrono le fasi della sua metamorfosi. Il ritratto immaginario di Antonietta De Lillo si muove su due piani: da una parte i frammenti della lezione universitaria kafkiana, come fossero la messinscena del suo passato, dall’altro il suo presente. La regista crea un personaggio cinematografico che porta in sé istanze senza tempo quali libertà, sopravvivenza, via d’uscita, e ne fa un ritratto immerso nella nostra contemporaneità. Attraverso questa narrazione inedita Antonietta De Lillo dà vita a un Rotpeter “napoletanizzato”: cammina per le strade di Napoli, nei giardini comunali di Molosiglio, percorre le scale dell’Università Federico II, osserva le famiglie che trascorrono la domenica nel bosco di Capodimonte, e infine concede a una invisibile giornalista una lunga intervista. Nonostante il Signor Rotpeter sia una figura frutto dell’immaginazione, in bilico tra animale e uomo, la grandezza del cinema è di riuscire a dargli consistenza reale, a renderlo un essere che ciascuno di noi potrebbe incontrare un giorno qualsiasi uscendo di casa. L’incontro con il Signor Rotpeter e le sue riflessioni sui nostri tempi e sul suo sentire, mettono lo spettatore di fronte a uno specchio e lo portano a riconoscersi in questo strano individuo e nella sua metamorfosi.

Per la pagina ufficiale del film sul sito della Mostra, clicca qui.

  • Reporter
    Chiara Nicoletti
  • Guest
    Antonietta De Lillo, Marina Confalone
  • Interviewee role
    Regista, Attrice
  • Film title
    Il Signor Rotpeter
  • Festival section
    Fuori Concorso
Now playing:
Featured Posts