2013 62 Venice Orizzonti

Wolfskinder (Wolfschildren) – Rick Ostermann #Venezia70

Play Podcast
4 min. and 41 sec.
Play Podcast
4 min. and 41 sec.

La moderatrice delle conferenze stampa della sezione Orizzonti del Festival del Cinema di Venezia Angela Prudenzi introduce i film della sezione, in collaborazione con FRED Film Radio e MyMovies.

Oggi nel mondo ci sono nove milioni di bambini in fuga. Sono le vittime innocenti della guerra e dell’esilio. Molti di loro hanno perso i genitori e la casa. Durante la seconda guerra mondiale venivano chiamati i “bambini lupo” che lottavano disperatamente per sopravvivere in quella che all’epoca era la Prussia orientale e nella regione baltica. Questo progetto è dedicato a loro. Wolfskinder narra la storia di un ragazzino che, per ritrovare il fratello, si unisce a un gruppo di bambini che cercano di sfuggire ai disordini dell’anarchia postbellica rifugiandosi nelle foreste incantate della Lituania. Ambientato in un paese della Prussia orientale sotto l’occupazione russa del 1947, il quattordicenne Hans e il fratello Karl, di nove anni, perdono la madre per fame durante un inverno particolarmente rigido. Sul letto di morte la madre chiede a Hans di vegliare sul fratello minore. Hans sembra il meno capace dei due di affrontare le difficoltà che li attendono, eppure viene caricato di tutte le responsabilità. I due fratelli devono attraversare la Lituania per ritrovare dei contadini che si prenderanno cura di loro. A un certo punto del viaggio, però, mentre attraversano un grosso fiume sotto attacco, Hans perde di vista il fratello. È l’inizio di un’odissea in cui Hans, spinto dal desiderio di ritrovarlo, si unisce a un gruppo di bambini in viaggio verso un paese straniero e in lotta contro la fame, le intemperie e le malattie.

Reporter: Angela Prudenzi.

Now playing:
Featured Posts