FRED Interview

Annemarie Jacir – Wajib

Play Podcast
2 min. and 3 sec.

Padre e figlio nella vita e sullo schermo si confronta su vita, relazioni e politica sullo sfondo della Palestina di oggi.

Play Podcast
2 min. and 3 sec.

PODCAST | Chiara Nicoletti intervista Annemarie Jacir, regista del film Wajib, nelle sale italiane dal 19 Aprile 2018.

Per ascoltare questa intervista, clicca su ► sopra la foto

Dopo il Festival del film di Locarno, Annemarie Jacir sbarca in Italia con il suo terzo lungometraggio Wajib dove mette a confronto due generazioni di uomini, padre e figlio (nel film e nella vita) sullo sfondo della Palestina di oggi. Complice una tradizione rispettata a Nazareth che prevede che gli inviti al matrimonio si portino agli invitati personalmente, un padre e un figlio girano la città in auto per visitare parenti e amici prossimi e consegnare loro l’invito al matrimonio della figlia e sorella dei due. In un insolito road movie in cui ai silenzi si alternano conflitti familiari intrisi di politica e visioni contrastanti sul conflitto israelo-palestinese oggi, Annemarie Jacir da vita ad un film tanto legato alla sua terra quanto universale. Su FRED dove torna a parlare dopo Locarno,rivela pregi e difetti del lavorare con due straordinari attori, Mohammad Bakri e Saleh Bakri che sono padre e figlio anche nella realtà.

Wajib: Abu Shadi ha 65 anni e vive a Nazareth, in Palestina. Di professione insegnante, molto stimato, Abu Shadi ha cresciuto da solo i due figli dopo l’abbandono della moglie e la sua fuga in America con un altro uomo, e ora si appresta a vivere quello che è forse il giorno più bello della sua vita: il matrimonio della figlia Amal. Per l’occasione e per aiutarlo nei preparativi, è tornato nella città natale anche Shadi, l’altro figlio che ormai da tempo vive in Italia, dove lavora come architetto. Pur essendo ormai avvezzo agli usi occidentali e molto critico verso quanto accade nella regione, Shadi non si è sottratto al rispetto della locale consuetudine palestinese che prevede il “Wajib”, il “dovere” da parte dei familiari, di consegnare personalmente le partecipazioni di nozze, come forma di rispetto verso gli invitati. Di casa in casa, con visite a familiari, amici o anche semplicemente vicini, Shadi e Abu Shadi si apprestano a trascorrere insieme un’intensa giornata on the road dedicata a incontri e consegne così come vuole la tradizione. Le porte di cristiani, mulsulmani e anche atei si aprono al loro arrivo. Ma se al cospetto degli invitati padre e figlio riescono a calarsi nel ruolo che tutti da loro si aspettano, nei momenti in cui sono soli, la diversa visione della vita e dei valori che ormai ampiamente li separa affiora man mano in superficie costringendoli a un inevitabile confronto.

Per il sito ufficiale del film, clicca qui.

  • Reporter
    Chiara Nicoletti
  • Guest
    Annemarie Jacir
  • Interviewee role
    Regista
  • Film title
    Wajib
Now playing:
Featured Posts