Torino Film Festival

Antongiulio Panizzi – The Girl In The Fountain #TFF39

Play Podcast
9 min. and 23 sec.

Un film sui generis, una diva che ne interpreta un’altra, due icone a confronto.

Play Podcast
9 min. and 23 sec.

PODCAST | Angela Prudenzi e Angelo Acerbi intervistano Antongiulio Panizzi, regista del film The Girl In The Fountain.

Per ascoltare questa intervista, clicca su ► sopra la foto

Antongiulio Panizzi descrive The Girl In The Fountain come un film ibrido: non solo finzione e non solo documentario, con recitazione e invenzione ma anche una solida base storica e di fatti realmente accaduti. Ci racconta come ha navigato in questo mare strano e potenzialmente pericoloso, con una sodale come Monica Bellucci.

The Girl In The Fountain : Correva l’anno 1960 quando le curve sinuose di un’attrice dalla bellezza dirompente, Anita Ekberg, sconvolgevano le acque di Fontana di Trevi e il mondo intero. Proprio in quella scena iconica di La dolce vita di Federico Fellini la storia del cinema e la memoria collettiva hanno cristallizzato la giunonica diva svedese. Ma persona e personaggio di un film non sono la stessa cosa e, per una vita, Anita si è battuta per dimostrarlo. The Girl In The Fountain è il racconto di un’attrice divorata dalla sua stessa icona attraverso la voce e la sensibilità di Monica Bellucci, che con attenzione e delicatezza si mette alla ricerca di quel personaggio per riscattarne la figura stereotipata. Una conversazione verbale e visiva, un dialogo impossibile tra due donne e due dive di epoche diverse, grazie al quale la Bellucci riscopre il percorso di una donna libera e indipendente che ha pagato un prezzo per non voler sottostare a nessuno.

  • Reporter
    Angela Prudenzi, Angelo Acerbi
  • Guest
    Antongiulio Panizzi
  • Interviewee role
    Regista
  • Film title
    The Girl In The Fountain
  • Festival section
    Fuori Concorso
Now playing:
Featured Posts